Menu

Il 24° Congresso EACMFS (European Association for Cranio Maxillo Facial Surgery) si terrà a Monaco dal 18 al 24 ottobre 2018.

Il Prof. Clauser è stato invitato a presentare tre letture:

  • Mectron Piezosurgery Symposium.Symposium introduction: Piezosurgerey of the Maxillo Facial area. Advanced bone surgerey and regeneration
  • Masterclass:Soft tissue augmentation by autologous fat transfer: from surgery to regeneration
  • Keynote lecture: Autologous fat transfer for facial soft tissue augmentation. A mix of surgery and regeneration

Chirurgia ossea maxillo facciale avanzata e  mini-invasiva con bisturi ad ultrasuoni  o Piezosurgery

La chirurgia piezoelettrica avanzata ad ultrasuoni  è un tipo di chirurgia innovativa ossea mini invasiva che permette il taglio delle superfici ossee maxillo facciali  con minimo danneggiamento alle strutture vicine come: nervi, vene, arterie, tessuti molli, se paragonato all’uso di strumenti tradizionali come trapani e strumenti rotanti.E’ una ideazione del Professor Tomaso Vercellotti negli anni 2000, che poi ha avuto il primo sviluppo in ambito odontoiatrico e implantologico, poi le indicazioni si sono estese a tutta la chirurgia orale e cranio maxillo facciale.La chirurgia ossea ad ultrasuoni o piezoelettrica maxillo facciale utilizza microvibrazioni ultrasoniche che consentono di tagliare i tessuti duri (osso) in modo estremamente preciso e senza surriscaldare (come invece accade con strumenti tradizionali). E’ in grado inoltre di non danneggiare i tessuti molli ( gengiva, arterie, vene,nervi,  strutture endo  e periorbitarie) anche in caso di contatti accidentali.Altro grande vantaggio quando in chirurgia maxillo facciale si utilizza la chirurgia con Piezosurgery è l’effetto cavitazione con effetti benefici per la guarigione ossea. Il taglio ad ultrasuoni e la cavitazione portano ai seguenti vantaggi:

  • Minore invasività chirurgica
  • Maggior sicurezza nell’operare vicino a strutture anatomiche delicate
  • Decontaminazione assicurata dei siti infetti
  • Post-operatorio più rapido e meno traumatico
  • Ridotto gonfiore post-operatorio e ripresa più rapida nel post intervento

Utilizzazioni: chirurgia  estrattiva , denti del giudizio,in particolare quando ci sia la vicinanza del nervo alveolare inferiore che deve essere preservato,chirurgia orale, cisti mandibolari o mascellari, neoplasie di varia natura,chirurgia parodontale,chirurgia implantare, e del seno mascellare, tutta la chirurgia mandibolare e delle ossa maxillo facciali. In chirurgia maxillo facciale sono a disposizione diversi tipi di inserti e punte in base alle necessità. Studi recenti hanno anche confermato che nella piezosurgery in chirurgia maxillo facciale esiste un elevato effetto di rigenerazione e riparazione  ossea con migliore e più rapida guarigione clinica.

Il lipofilling per aumento volumetrico del volto

Il lipofilling del volto consiste nel prelievo di tessuto grassoso autologo e trasferimento nelle parti del volto che devono essere corrette e rivolumizzate. Studi e ricerche recenti hanno confermato la presenza nel tessuto grassoso di cellule staminali. Questo è un fattore che facilita la rigenerazione e il ringiovanimento della regione cervico-facciale. Le indicazioni al lipofilling sono numerose: chirurgia di ringiovanimento, deformità e asimmetrie del volto a seguito di traumi, di interventi per neoplasie, dopo chirurgia ortognatica e in altri settori della chirurgia plastica-maxillo-facciale e ricostruttiva.