Menu
LIPOSTRUTTURA DEL VOLTO. CELLULE STAMINALI. MEDICINA E CHIRURGIA RIGENERATIVA. TESSUTO ADIPOSO

Il trapianto di tessuto adiposo o lipostruttura,o Fat Grafting, è un innesto di tessuto autologo con trasposizione dalla sede di prelievo ad una zona del volto ricevente. Tecnicamente, l’innesto viene definito come il trasferimento di uno o più tessuti senza che ne venga mantenuta la continuità vascolare con la loro sede di origine. Nel caso della lipostruttura il tessuto adiposo (grasso) viene aspirato dalla regione addominale o fianchi, glutei e cosce, tramite cannule collegate a siringhe, viene rielaborato con centrifughe che separano il grasso da olio e residui di sangue, e poi trasferito in varie aree facciali o craniofacciali.

La lipostruttura, ideata dal Dott. Sydney Coleman di New York, rappresenta una  tecnica evoluta  nella quale le principali cause di insuccesso di altre tecniche simili sono state analizzate ed eliminate, dando alla procedura un nuovo orientamento.

La lipostruttura prevede che il prelievo del tessuto adiposo venga eseguito con siringhe molto piccole  aspirando a bassa pressione, e che il prodotto dell’aspirazione venga poi centrifugato per separare le cellule adipose vitali da quelle danneggiate e dai loro sottoprodotti. In questo modo la lipostruttura permette che si infiltrino esclusivamente cellule adipose integre, in grado di attecchire nella loro nuova sede.

Un altro aspetto importante è relativo alla necessità di posizionare tutte le cellule infiltrate a diretto contatto con tessuti ben vascolarizzati. A questo proposito la lipostruttura richiede che l’infiltrazione del grasso sia eseguita in molteplici piccolissimi canali, in ciascuno dei quali un ago deposita soltanto una minima quantità (meno di 1 ml.) di tessuto adiposo. La rete dei canali nei quali si infiltra il grasso crea una ‘struttura’ disposta su vari strati che ha appunto dato il nome alla nuova procedura.

Utilizzando al meglio gli accorgimenti proposti si è ormai in grado di usare il grasso corporeo come filler-riempimento  permanente per la correzione di numerosi difetti non solo a scopo estetico.

La lipostruttura e’  anche utilizzata per correggere difetti esito di trauma, deformità congenite, o ricostruzioni post oncologiche, a completamento della chirurgia ortognatica, e procedure che richiedono non soltanto un corretto riposizionamento delle strutture ossee, ma anche un armonica ridistribuzione dei tessuti molli del volto.