Menu
ESOFTALAMO, ORBITOPATIA ENDOCRINA O MALATTIA DI GRAVES

STUDIO, CURA e TRATTAMENTO DELL’ORBITOPATIA ENDOCRINA

L’Orbitopatia Endocrina ,o Malattia di Graves, comprende un insieme di problematiche di tipo autoimmunitario che causano un processo infiammatorio dell’orbita e del contenuto( globo oculare, muscoli palpebre,ghiandola lacrimale). Questo porta all’esoftalmo, occhio sporgente.In genere  si sviluppa quando esiste  una malattia della tiroide( ipertiroidismo in genere).La malattia di Graves inizia spesso lentamente, altre volte l’insorgenza e’ rapida, allora si parla di esoftalmo maligno.

Alla base della malattia c’e’ un processo autoimmunitario. L’organismo ad un certo momento riconosce come diverse alcune componenti del  corpo, provocando una reazione detta anticorpale. Si sono anche identificati anticorpi che agiscono contro strutture endo-periorbitarie  orbitarie quali i muscoli , il tesuto grassoso, le palpebre ,che rispondono aumentando in volume.

La malattia di Graves colpisce maggiormente il sesso femminile( 1:5) e i forti fumatori. Smettere di fumare e’ obbligatorio in quanto e’ dimostrato che il fumo  aggrava la malattia. E’ presente spiccata famigliarita’, cioè una maggiore frequenza di disordini tiroidei nell’ambito della stessa famiglia.La caratteristica clinica piu’ evidente e’ l’esoftalmo( occhi sporgenti). Puo’ essere bilaterale o raramente monolaterale. Ha in genere una lenta progressione, con decorso fluttuante, con periodi di stabilizzazione alternati a periodi di attivita’.

Il trattamento e la cura di questa malattia, disabilitante( anche dal punto di vista personale, famigliare, dell’ambiente del lavoro e personale),e’ multidisciplinare e richiede un TEAM di specialisti : endocrinologo,oculista-ortottista,neurologo, neurofisiologo,neuroradiologo,chirurgo maxillo facciale o chirurgo con estesa esperienza in chirurgia orbitaria,anestesista,chirurgo generale, ORL,radioterapista, a volte lo  psicologo.Sintomi piu’ frequenti: esoftalmo, gonfiore delle palpebre,congiuntivite, senso di sabbia nell’occhio,sensibilita’ alla luce,incompleta chiusura delle palpebre,possibile visione doppia ( diplopia), occhio sbarrato e fisso,ulcere corneali,calo della vista, incordinamneto della motilita’ dei globi oculari, strabismo, possibili danni al nervo ottico.

La diagnosi e’ di tipo clinico, aspetto del paziente, coadiuvata da esami tra cui TC, RNM, PEV (potenziali Visivi Evocati) per studio dello stato del nervo ottico.Il trattamento della malattia di Graves prevede vari fasi. In genere la prima e’ una fase  di trattamento medico con diversi farmaci e stabilizzazione della tiroide . In certi casi la tiroide deve essere rimossa chirurgicamente.

Quando indicato, le tecniche chirurgiche a disposizione per il trattamento del problema orbitario-esoftalmo sono di vario tipo a seconda del grado e severita’ della malattia.Esiste la decompressione ossea( allargamento dell’orbita con rimozione di una o piu’ pareti), o la diminuzione del contenuto con rimozione del tessuto grassoso E’ la decompressione grassosa secondo la tecnica di Neven Olivari, eseguita in pochi Centri. Nei casi piu’ gravi le due decompressioni possono essre eseguite in un un unico intervento in Centri ad alta specializzazione.L’allungamento delle palpebre puo’ avvenire nel tempo delle decompressioni, ma puo’ essere poi ripetuto dopo la correzione dello strabismo da parte dell’oculista.Il trattamento con radioterapia va riservato a casi particolari e selezionati.

In tempi successivi si eseguono rivalutazioni per programmare interventi chirurgici minori di aggiustamento delle parti molli e della posizione delle palpebre, di tipo ricostruttivo-riabilitativo ed estetico.

Il paziente  con esoftalmo da malattia di Graves deve conoscere che si tratta di una  malattia cronica e che tutti i trattamenti avranno lo scopo di migliorare la qualita’ della vita, ma molto dipende dallo stadio in cui la malattia viene diagnosticata e quindi  trattata e curata.