Menu
OTOPLASTICA, ORECCHIE A VENTOLA, ORECCHIE SPORGENTI, CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA

L’orecchio a ventola  nella fisionomia del volto ricopre una parte piuttosto importante, specialmente quando la sua sporgenza risulta essere molto prominente.
L’intervento di otoplastica si occupa di riposizionare i padiglioni auricolari, cercando di dare una morfologia piu piacevole senza per questo creare problemi all’apparato uditivo.

Nell’individuo normale i padiglioni e i lobi auricolari (l’orecchio esterno) sono aderenti alla regione temporale.

La protrusione del padiglione auricolare è suscettibile di intervento correttivo che può essere eseguito secondo differenti tecniche in rapporto al grado di protrusione e all’eventuale associazione di deformità dell’elice, antelice, conca. Per cui da tecniche molto semplici con resezione cutanea retroauricolare, si può passare a tecniche più complesse con rimodellamento del padiglione e della conca nelle varie componenti.

Un’altra anomalia che può interessare l’orecchio esterno è l’eccessiva lunghezza o la deformità del lobulo auricolare. Particolari tecniche chirurgiche possono ridurre la lunghezza e modificare la forma del lobulo.